Articoli

soppalco in casa

Come inserire un soppalco in casa

Creare un soppalco in casa non è sempre possibile: è ovvio che incrementare la quadratura di un appartamento piacerebbe a tutti, anche solo per creare qualche ripostiglio in più, ma dobbiamo stare attenti alle normative in merito.

I soppalchi, infatti, si possono realizzare solo tenendo ben presente le altezze: al di sotto dello spazio soppalcato dobbiamo avere un’altezza non inferiore ai 2,70 m netti, se si pensa di realizzarlo in un ambiente abitativo (tipo camera da letto o soggiorno); l’altezza minima diminuisce ed arriva ai 2,40 m se si realizza al di sopra di un vano accessorio (tipo servizio igienico o ripostiglio).

come inserire un soppalco

Stesso discorso vale per lo spazio soprastante: se la nuova struttura deve essere destinata alla permanenza di persone, tra il pavimento finito e il soffitto devono esserci almeno 2,40 mt. Se il soppalco è destinato invece a deposito si può avere un’altezza di mt 1,80 tra l’estradosso del soppalco (pavimento) ed il soffitto del vano.

Ma come inserire un soppalco negli ambienti della nostra casa?

E’ fondamentale da tener presente sul come inserire un soppalco, che la superficie del soppalco, esclusa la scala di accesso, non deve essere superiore a un terzo di quella del locale soppalcato; molto importante risulta anche rispettare la distanza da qualsiasi bucatura dell’appartamento che sia essa finestra e/o balcone: si deve cioè rispettare una distanza non inferiore ad un metro tra la parete finestrata ed il soppalco.

Non dimentichiamo che per la realizzazione di un solaio per un soppalco è necessario redigere, con il supporto di un tecnico abilitato, regolare pratica edilizia (corredata da autorizzazione ottenuta all’ufficio “Genio Civile” di Napoli) da presentare allo Sportello Unico dell’Edilizia Privata per l’approvazione.

Riguardo i rapporti con il condominio, realizzare un soppalco nel proprio appartamento non necessita di alcuna autorizzazione da parte dell’assemblea condominiale; per evitare eventuali contestazioni da parte di vicini, è però consigliabile depositare presso l’Amministratore copia della documentazione relativa ai permessi comunali ottenuti e la perizia del professionista chiamato in causa.

Per ciò che riguarda le tabelle millesimali e l’accrescimento di superficie, si ricordi che se i millesimi sono calcolati in base ai metri quadrati dell’appartamento, il soppalco può comportare una modifica dei calcoli stessi; se i millesimi sono calcolati in base alla cubatura, d il soppalco non comporta nessun cambiamento.

SOPPALCO

Un soppalco può essere progettato con diversi materiali:

IN LEGNO: Accogliente, meno ‘definitiva’ come struttura, nonché meno ‘ingombrante’, il soppalco in legno è composto da travi: questa soluzione è meno costosa e, in alcuni casi, più accogliente. PRO pratici e veloci da realizzare, più leggeri: per mantenere questa caratteristica, è bene ricoprire gli assi di legno grezzo con listelli o moquette. CONTRO La struttura scricchiola, in quanto il legno è un materiale igroscopico, e vibra.

IN MURATURA: Struttura rigida, dalle travi in cemento armato, occorre quasi un mese per realizzarlo. I costi possono essere elevati. PRO struttura salda, vibra meno. CONTRO Peso notevole, può richiedere modifiche strutturali all’appartamento.

IN METALLO: Struttura leggera, moderna, che ben si sposa con un design essenziale, è composta da elementi in profilati di acciaio e con saldature e bullonature anche a vista. In alcuni casi, è anche possibile realizzare strutture sospese con l’ausilio di tiranti ancorati al soffitto. PRO Leggerezza, velocità di realizzazione. CONTRO Costoso e rumoroso sotto i passi di chi lo percorre.

La scelta della tipologia di soppalco deve essere fatta avvalendosi di un aiuto tecnico che possa consigliarvi non solo tenendo conto dei “pro” e dei “contro” su citati m,a anche di quale sia la struttura più adatta al tipo di fabbricato ed abitazione in cui esso andrà realizzato.  In relazione alla scelta effettuata, si redigerà la pratica edilizia idonea.

Infine, bisogna pensare ad una ringhiera che delimiti lo spazio superiore, non dimenticando di lasciare una apertura di accesso al soppalco, raggiungibile con una scala. E’ possibile trovare i modelli più adatti, nel materiale desiderato, già pronta nei negozi di settore.

 

Qualche indirizzo utile:

http://www.comune.napoli.it/

http://www.condominioweb.com/ 

http://www.spedalierescale.it/

Per info e consulenze sull’argomento, contattaci agli indirizzi:

info@crealacasa.it

lifestyle@crealacasa.it