stili di arredamento

La scelta degli arredamenti migliori per la tua casa

Gli Arredamenti in una casa sono sempre motivo di grandi dilemmi e discussioni, soprattutto se ci si trova ad arredarla in due. Arredare casa è fondamentale affinché questa possa splendere agli occhi dei vostri osservatori.

arredamenti casa

Molto spesso infatti non si tratta solo di assecondare il nostro gusto personale, ma di tenere anche conto di altri importanti aspetti: scopriamo quali in questo Libro delle Idee, scorrendo alcuni degli affascinanti progetti dei nostri esperti.

Prima di tutto le nostre preferenze sugli arredi d’interni devono primeggiare, e questo è fondamentale.

Sia che si parli di arredamenti moderni oppure arredamenti shabby, ogni tipologia si desideri ebbene prima capire quali siano le nostre preferenze e i nostri desideri in modo tale da accontentare prima noi e i nostri gusti, poi le nostre esigenze.

Potreste per dare uno sguardo e rendervi conto delle varie soluzioni guardare riviste oppure siti come quello di houzz questo è un sito davvero efficace a livello di suggerimenti e di idee per la casa e mi raccomando entrateci piano perché è talmente ben fornito che vi perderete.

arredamenti casa stile africano

Poi diamo uno sguardo anche all’architettura dell’edificio che ci ospita, non è obbligatorio, ma secondo noi non è bello entrare in un palazzo bellissimo d’epoca ricco di raffinati elementi architettonici e poi entrare in una casa dallo stile ultramoderno, magari in domotica.

Per avere idee design casa abbiamo qui alcuni suggerimenti da proporvi oltre il già citato houzz, allora perché non parlare degli stili quali: 

1. Stile tropicale con accenti Urban Jungle

2. Stile classico moderno

3. Una casa folk e boho

4. Industrial vintage

5. Stile mix&match

6. Mediterraneo contemporaneo

7. Color block

8. Tra etnico ed eco-chic

Tutti stili presenti e spiegati nel sito homify  che vi consigliamo di andare a visitare.

Ma cosa significa arredare casa 

Arredare una casa moderna significa innanzi tutto mettere l’estetica e la funzionalità sullo stesso piano. Gli arredi e i complementi devono essere belli, certo, ma anche utili e comodi perché oggi più che mai il proprio appartamento è concepito come un luogo che accoglie, avvolge, trasmette una sensazione di comfort e tranquillità.

Le case moderne, rispetto a quelle di una volta, spesso presentano una struttura completamente diversa. Si tende cioè alla creazione di uno spazio fluido e dinamico; la cucina viene spesso integrata nel soggiorno e quest’ultimo, se per lungo tempo è stato considerato una “stanza di rappresentanza”, adesso è un ambiente vissuto nella quotidianità. Il simbolo della convivialità e del desiderio di stare con i proprio familiari e amici per svolgendo attività diverse.

La zona living della casa moderna è dunque in molti casi composta da un’area dedicata al relax e un’area riservata alla preparazione e al consumo dei pasti.

Non essendoci pareti divisorie, la scansione della superficie avviene tramite gli stessi elementi di arredo: il divano posto al centro, per esempio, oppure una libreria bifacciale o il bancone dell’isola e della penisola. Lungo uno dei muri trova invece posto, di frequente, una parete attrezzata; soluzione salva spazio sempre più gettonata, dotata di grande capacità contenitiva e di un appeal che non lascia indifferenti.

Le pareti attrezzate possono assumere mille volti diversi, presentano strategiche alternanze di vani chiusi e vani a giorno e ospitano numerosi oggetti di ogni tipo: dai libri ai soprammobili, dalla tv agli impianti per l’ascolto della musica.

Per le case piccole occorre scegliere un arredamento minimalista, concreto e razionale. Il mercato bene risponde bene a quest’esigenza, anche perché gli appartamenti moderni hanno spesso una superficie tutt’altro che ampia.

Scegliendo i mobili giusti, non si pregiudicano né la comodità, né la funzionalità e neppure il comfort. Le parole d’ordine? Modularità, componibilità, organizzazione.

L’integrazione della cucina con il soggiorno è una soluzione adatta agli spazi ridotti così come a quelli molto estesi. In un unico ambiente convivono la zona relax, quella per preparare i pasti e mangiare, in alcuni casi anche quella per lavorare e/o studiare.

Dalle stesse composizioni per la cucina alle librerie e ai tavoli, c’è quasi sempre la possibilità di intervenire sia sulla struttura che sulle dimensioni. Il prodotto non è cioè progettato come “fisso” bensì nel segno della flessibilità e spesso del trasformismo.

E a proposito di trasformismo, i risultati più concreti si trovano spesso nella zona notte: letti e scrittoi a scomparsa, poltrone e pouf letto, scrivanie che lasciano il posto a comodi giacigli.

Un ruolo di primo piano, nell’arredare un’abitazione piccola, spetta pure ai mobili sospesi. Tavoli, sanitari, lavabi lasciano libera la superficie sottostante, consentendo di utilizzarla in altri modi, e grazie alla loro immagine danno inoltre una sensazione di maggiore spazio.

interni casa

Chi ti può aiutare ad arredare casa

Quando si arreda la propria abitazione, poi un valido aiuto arriva da siti specializzati nel settore come arredamento.it. In questa rubrica è possibile trovare consigli, soluzioni e dritte per ogni ambiente della casa: dal living alla camera da letto, dalla cameretta al bagno.

Numerose immagini accompagnano i testi al fine di dare un’idea ancora più chiara circa le soluzioni proposte; si passano inoltre in rassegna i cataloghi dei marchi più famosi e affidabili e si illustrano con puntualità le nuove tendenze.

La Rete può diventare una preziosa alleata nella scelta degli arredi e dei complementi, a patto di individuare le “fonti” più giuste e competenti. Un valido aiuto può giungere inoltre dai consulenti e dagli assistenti alla vendita delle aziende (grandi e piccole) che operano nel campo, ma anche in questo caso è opportuno individuare la qualità. Naturalmente si può ingaggiare un architetto, illustrargli le proprie esigenze e preferenze e attendere che presenti il progetto.

C’è chi teme che l’intervento di tale figura professionale incida negativamente sulla personalizzazione della casa, ma ancora una volta dipende dall’interlocutore. Infine, esistono diversi software gratuiti tramite cui fare “esperimenti” relativi al possibile arredamento della casa fino a giungere alla decisione finale.

Quale stile per arredare casa

C’è chi ha le idee chiare circa lo stile preferito per la propria casa e chi invece coltiva più preferenze, facendo di conseguenza fatica a decidere. La soluzione consiste nel procedere per gradi, stabilendo innanzi tutto se si voglia dare all’appartamento un’immagine classica oppure moderna.

Ipotizziamo che la scelta coincida con il gusto moderno; a questo punto si passano in rassegna le relative e diverse declinazioni, per esempio il mood minimalista, quello industriale, quello scandinavo. Anche grazie a questa rubrica si possono raccogliere tutte le informazioni necessarie ed è possibile visionare numerose fotografie.

Si ricordi che la casa rispecchia la personalità di chi la abita e che gli elementi eccentrici e molto originali, se in un primo momento entusiasmano, successivamente minacciano di stancare. In medio stat virtus, la virtù sta nel mezzo.

Chi ama l’ordine, chi desidera vivere in un ambiente arioso e dinamico dovrebbe optare per l’essenzialità e le forme geometriche; chi apprezza il design contemporaneo ma anche il fascino della tradizione può trovare molto interessante l’arredamento industriale, frutto di una perfetta contaminazione fra nuovo e vintage.

Seguici

Crea la casa

Crea la casa è il Blog dei suggerimenti per la casa, qui troverai spunti e suggerimenti utili in vari campi del settore casa.
Crea la casa
Seguici
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *