pacciamatura

La pacciamatura in giardino: ecco perché farla

La pacciamatura per definizione è uno strato di detriti vegetali e altri materiali che si accumulano sul terreno. Questi resti vengono solitamente sminuzzati e non creano mai uno strato compatto.

Sebbene si possa pensare che la pacciamatura risponda a una tecnica di giardinaggio, la verità è che tutto ciò che fa è ricreare le condizioni che si verificano in natura. Uno strato vegetale non compatto creato dalla natura stessa che non solo funge da fertilizzante ma fondamentalmente da protezione. Sia nel giardinaggio che nell’agricoltura, la mano umana ricrea ciò che la natura fa da sola. Per essere rigorosi l’ideale sarebbe fare la pacciamatura come parte integrante della cura del giardino. Perché, lungi dall’essere un compito che possiamo ignorare, metterlo in pratica ha solo benefici per le piante.

pacciamatura

Cos’è il pacciame

Nella sua forma più semplice, il pacciame è qualsiasi materiale che copre la superficie del suolo. In natura, si tratta semplicemente di foglie cadute e detriti vegetali. Nel giardino, il pacciame può anche includere composti, trucioli di legno, letame, cartone o persino alghe. È solo di recente che si è imparato ad apprezzare i vantaggi sostenibili ed ecologici del pacciame. Se eseguita correttamente, la pacciamatura alimenta i microrganismi viventi del suolo con sostanze nutritive e i rifiuti di questi minuscoli microbi creano una struttura più sana per le piante.

Il pacciame organico si decomporrà e dovrà essere sostituito, ma nel processo migliorerà anche la struttura del terreno e il suo contenuto organico. Il pacciame più secco e legnoso si decomporrà più lentamente e fornirà meno nutrienti al terreno. Il composto è in gran parte costituito da elementi vegetali, pertanto, quando prosegue con il suo processo naturale, diventa un humus perfetto per fertilizzare il terreno: un contributo di materia organica che dunque non può che essere positivo per il terreno.

Vale però la pena conoscere l’origine del pacciame, poiché può contenere semi di piante infestanti o sostanze chimiche vitali che possono contaminare le piante. Tra i tipi di pacciamatura organica vi sono corteccia, sminuzzata o scheggiata; aghi di pino; ritagli di erba; paglia e fieno, ma anche semplici foglie.

Invece i tipi di pacciame sintetico e inorganico non aggiungono sostanze nutritive al terreno, ma non si decompongono rapidamente né richiedono la sostituzione con la stessa frequenza dei pacciami organici. Tra i sintetici vi sono i teli per la pacciamatura che ricreano l’effetto paesaggio e poi anche la pietra e la ghiaia. I film plastici rimangono antiestetici, ma tessuti, juta o altri materiali tessili sono migliori e hanno anche l’utilità di trattenere efficacemente il suolo di pendii ripidi o le rive di un suolo idrico. La scelta dell’uno o dell’altro pacciame dipenderà, in generale, da determinate condizioni meteorologiche e dal luogo in cui sono esposte le piante.

Vantaggi del pacciame

Il motivo più comune per la pacciamatura è proteggere le radici dalle intemperie, ma non solo dal freddo. La presenza di questo strato di imbottitura alla base delle piante favorisce il mantenimento di una temperatura costante nel terreno. Ecco perché non è interessante solo utilizzarlo per salvaguardare le radici dalle basse temperature. Inoltre, durante i mesi estivi può essere fondamentale evitare l’evaporazione del terreno. La presenza di questo strato di materia organica o inorganica impedisce l’esposizione al sole del substrato. Inoltre il pacciame previene la formazione di croste sulla superficie del suolo e impedisce anche la proliferazione di erbacce indesiderate.

L’acqua, poi, invece di scorrere via, si muove più facilmente in un terreno coperto da tale composto.

La pacciamatura migliora anche la struttura dei terreni argillosi, la capacità di trattenere l’umidità dei terreni sabbiosi e, senza dimenticare l’aspetto estetico, rende i giardini vivaci e attraenti, conferendo un aspetto uniforme al design del giardino. Inoltre i materiali utilizzati fungono da rifugio per insetti utili.

Sia il sole che la pioggia, il vento o il freddo hanno un impatto sul terreno, lo compattano, lo erodono e addirittura trascinano i nutrienti che può contenere. La presenza dello strato di pacciamatura impedisce, appunto, che ciò possa accadere. La decomposizione della pacciamatura organica poi migliora anche l’attività dei microrganismi che popolano il substrato.

Lungi dall’essere una minaccia, questi microbi rendono il suolo più ricco di minerali. La pacciamatura perfetta avviene con detriti asciutti sparsi su un massimo di due centimetri. Occorre però fare attenzione che i resti non siano troppo freschi o densi, perché potrebbero apparire muffe dannose.

È possibile applicare questa tecnica ovunque: nell’orto, nel frutteto, ai piedi di giovani siepi e giovani alberi o arbusti, in piante perenni e annuali. Inoltre si possono anche pacciamare le piante presenti in vasi e fioriere.

La pacciamatura aiuta a ridurre lo stress provato dalle piante. Agisce in modo preventivo per evitare qualsiasi disturbo della crescita oppure della sensibilità agli attacchi parassitari. Occorre tuttavia ricordarsi di innaffiare prima e dopo aver sistemato il pacciame sul terreno.

 

Addobbi di Natale : le tendenze e le ispirazioni 2017 per la tua casa

Anche quest’anno Crea la casa ti aggiorna sugli addobbi ispirati alle tendenze e ai colori che vanno per la maggiore, per un Natale alla moda e sorprendente. Il Natale ha da sempre le sue tendenze e i suoi colori classici,  gli stili tra cui scegliere sono tanti, ma per realizzare una decorazione di Natale giusta per la tua casa, l’importante è trovare un equilibrio tra le diverse soluzioni proposte per quest’anno e lo stile che caratterizza l’abitazione.

addobbi di natale

Vediamo le varie proposte di Crea la casa per gli addobbi di Natale 2017.

I COLORI DEL NATALE 2017

Il rosso e il verde, insieme all’oro e all’argento sono i colori del Natale per eccellenza, ma da qualche anno si sono affermati anche i colori pastello e perfino il nero.

I colori più quotati per gli addobbi natalizi del 2017 sono il blu, il bianco e l’argento, gli stessi colori di tendenza per l’autunno/inverno 2017/2018 che si adattano anche all’arredamento: per abbellire la vostra casa con decorazioni di colore diversi da quelli classici, potete optare per il bianco accostato al blu metallico – elegante e adatto ad ogni stile, da abbinare al velluto o a tessuti damascati. Il blu scuro ben si accosta anche al rame o all’oro, per scelte molto raffinate, mentre l’azzurro, il turchese e l’argento, se accostati al bianco, daranno un tono più moderno ai vostri addobbi.

Il ‘total white’, con qualche inserto oro o rame, donerà alla casa una allure minimal dal sapore nordico, particolarmente calda ed accogliente. Le ultimissime tendenze, infine, osano con il rosa antico, dal sapore vintage ed il viola – per un tocco sofisticatissimo, o i  colori della natura verde e marrone, la new entry che meglio si sposa alle atmosfere shabby chic.

GLI STILI DEL NATALE 2017

Una volta la tradizione voleva che gli addobbi per il Natale fossero quelli tramandati da generazione in generazione: addobbi classici, senza tempo, senza la pretesa di richiamare uno stile in particolare, ma già da qualche anno c’è stata una totale rivoluzione. Infatti, lo stile degli addobbi oggi segue lo stile della casa e cambia con esso.

Per questo Natale 2017 le tendenze sono tante:

se la casa ha un arredo moderno e minimal, lo stile industrial è il più indicato: addobbi in bronzo, rame, ottone, oro grezzo, pietre, cartone, forme geometriche e forti contrasti. Un mix tra antico e moderno, secondo i dettami  dell’industrial style che imperversa  ultimamente per l’arredo della casa.

Per le case più romantiche, dall’ispirazione shabby, la scelta migliore invece è quella degli addobbi di Natale vintage: legno, ceramica dipinta a mano, oggetti di recupero, colori caldi.

Per un Natale “naturale” in linea con lo stile nordico, le idee sono tante: addobbi ecosostenibili e fai da te, richiami della natura nelle fantasie e nei colori,  renne, fiori,  piume  tra i rami dell’albero o , come centrotavola, ghirlande e frutta fresca.

La magia del Natale rivive anche attraverso l’ispirazione fiabesca degli addobbi: ballerine, schiaccianoci e soldatini saranno protagonisti di queste feste. Altro tema gettonatissimo per il 2017 sarà il viaggio, da evocare attraverso cartoline, bussole, mappamondi e altri richiami a terre lontane,  tra elementi che andranno ad arricchire le nostre case e i nostri alberi.

I MATERIALI DEL NATALE 2017

Durante il periodo natalizio è importare rendere caldo ed accogliente l’ambiente domestico con i giusti materiali, per ottenere un’atmosfera  rilassante per i propri momenti in casa, ma anche pronta all’arrivo di ospiti : con pochi accorgimenti ed i giusti materiali,  la vostra casa  risulterà addobbata alla perfezione per il Natale 2017.

Innanzitutto, per un effetto classico,  coprite  divani e poltrone con plaid di lana dalle stampe natalizie o con colori come rosso, argento e oro, scegliete per i cuscini rivestimenti dalle sfumature calde,  in contrasto con il rivestimento di divani e poltrone. Inoltre, completate le sedie con grandi fiocchi di stoffa oppure di velluto: nel nodo del fiocco potrete applicare qualche elemento natalizio come, ad esempio, il fiore della stella di Natale, qualche bastoncino di cannella  – dall’aroma natalizio inconfondibile, o un grappolo di piccole sfere di vetro.

Per uno stile più minimal, si può ricorrere alle decorazioni natalizie naturali: pigne, ghiande fresche, fiocchi in juta, agrumi o spezie essiccate si realizzano addobbi dallo stile rilassante ed accogliente, oltre che eleganti.

GLI ALBERI PER IL NATALE 2017

Per l’albero di Natale 2017 riscopriamo le suggestioni della natura: via libera, quindi,  alle decorazioni rustiche e fai da te, ai materiali naturali, alle riproduzioni di orsi, renne, pettirossi ed altri animali che richiamino l’atmosfera invernale.

Nel Natale 2017, però, convivono anche le ispirazioni scandinave e lo stile industriale, ma se non riuscite a rinunciare al tipico albero di Natale,  non mancano gli addobbi tradizionali, in vendita in tutti i negozi.

Di certo, uno dei colori più gettonati per l’albero di Natale 2017 è il bianco: da accostare al rosso, per un addobbo tradizionale, con il blu e viola, per un albero di tendenza, o con il verde per una ispirazione naturale.

Inoltre, tra le opzioni per l’albero di  Natale 2017, c’é spazio anche per l’oro e il rosa antico, che con il bianco bene si sposano allo stile shabby.

 

Sempre in linea con la tradizione, una volta scelta la nuance di riferimento, basterà aggiungere più serie di lucine a luce fredda, calda o colorate,  palline di questi stupendi colori, magari dei nastri o fiocchi  per arricchirlo.

Allo stesso modo, per inserire l’albero di Natale in una cornice adeguata, potete decorare anche i mobili con vasi trasparenti colmi di palline di vetro, il lampadario con dei nastri,  il tavolo con una tovaglia a colore,  il divano coprendolo con un plaid in tinta o con dei cuscini.

GLI ESTERNI PER IL NATALE 2017

Il vostro giardino sarà splendido e coloratissimo con le decorazioni natalizie! Un’invasione di luci colorate e piante di Natale renderanno il vostro giardino un tripudio di spirito natalizio!

Per prima cosa addobbate gli alberi spogli: che si tratti d alberi da frutto o semplici cespugli, gli alberi che nel giardino hanno solo dei lunghi rami secchi, saranno la base perfetta per le vostre decorazioni! Trattateli come un vero albero di Natale: appendete ai loro rami decorazioni naturali e palline di Natale.

Armatevi poi di tante luci e fatele girare intorno alla chioma. Se volete realizzare un effetto davvero spettacolare avvolgete il tronco dell’albero e i rami più grossi con le luci: quando la notte arriverà, il vostro giardino sarà un vero tripudio di luci. Per avere un effetto più delicato, cercate però di utilizzare luci neutre ed evitate le luci dai mille colori !

 

 

Alcuni link utili da consultare

www.maisonsdumonde.com/IT/it/

www.lesara.it/

www.luminalpark.it/IdeeLuminose/Tendenze-natale-2017

www.leroymerlin.it/prodotti-natalizi

www.lovethesign.com/it/listing/natale/addobbi-natalizi