Lo specchio, un tempo, era considerato solo per la sua funzione riflettente: arredare con gli specchi era impensabile e per questo, venivano relegati negli spogliatoi, all’interno degli armadi o, addirittura, applicati sul lato delle porte interno alle camere, in maniera da essere utilizzato all’occorrenza.

In tempi recenti, finalmente, si è compreso che arredare con gli specchi arricchiva gli ambienti; lo specchio è diventato un elemento decorativo versatile che aggiunge spaziosità e luminosità alle abitazioni.

Con un sapiente posizionamento di specchi, le stanze sembrano subito più larghe, mentre gli spazi più angusti si illuminano di luce riflessa e guadagnano profondità.

Arredare con gli specchi

Con i consigli di Crea la casa e seguendo i vostri gusti, darete nuova vita al vostro appartamento arredando con gli specchi.

REGOLE GENERALI

Per tutte le tipologie di case, stili e gusti, ci sono regole di base da seguire per non sbagliare mai:

  • per evitare una sensazione di vuoto, gli specchi non vanno mai posizionati di fronte a pareti vuote;
  • gli specchi, in ambienti piccoli o stretti (ad es. il corridoio), vanno posizionati ai lati e mai agli estremi;
  • gli ambienti piccoli necessitano di specchi piccoli, semmai numerosi, per non dare sensazione di soffocarlo. Si può realizzare un’intera parete a specchio posizionando tante piccole superfici riflettenti:  in questo modo lo spazio risulterà ampliato, ma non appesantito;
  • per sfruttare al massimo la luce naturale, posizionare uno specchio tra due finestre: l’atmosfera risulterà anche più accogliente e sembrerà di avere più aperture.

Inoltre, se il panorama che si vede è mozzafiato, in questo modo verrà raddoppiato il godimento!

LE PROPORZIONI

Le proporzioni sono importanti al fine di ottenere armonia e gradevolezza d’insieme: una volta prese le misure dello specchio e della parete su cui vi piacerebbe appenderlo, ricordate di optare per specchi dalle forme simili a quelle già presenti nella stanza. 

Una cornice, inoltre, aiuta a trasformare un semplice specchio in un sorprendente accessorio d’arredo.

GLI AMBIENTI

In salotto gli specchi sono perfetti sopra a divani e mobili: se grande e rettangolare lo specchio in salotto darà slancio in altezza, mentre oggetti di design aiuteranno a decorare con originalità. Nella zona pranzo poi, uno specchio arricchisce da sempre la parete vicino al lato lungo del tavolo.

In cucina un grande specchio posizionato sul lavabo, leggermente inclinato, riflette l’immagine di chi sta al lavandino: un tocco di ricercatezza e di eleganza che renderà diversa la vostra cucina. Inoltre, messo accanto alle finestre, inonderà di luce riflessa tutta la stanza.

In bagno lo specchio è fondamentale: illuminandolo sopra o ai lati, vi sarà d’aiuto per prepararvi e prima di uscire. Non sempre però uno specchio grande è la soluzione giusta. Pensate ai bagni con armadietti o scaffali aperti, uno specchio di piccole dimensioni e dalla cornice ricercata si adatterà con più grazia all’ambiente.

In camera da letto, appeso o poggiato alla parete, un grande specchio è l’ideale per controllare il vostro aspetto e per decidere l’outfit più opportuno.

Uno specchio, inoltre, può diventare un ottimo punto focale sopra la testiera del letto.

L’APPROFONDIMENTO: ARREDARE CON GLI SPECCHI SECONDO IL FENG SHUI

Il Feng Shui è l’arte cinese della disposizione degli spazi: Crea la Casa ha già dedicato a quest’argomento un post dettagliato Feng Shui . La disciplina orientale raccomanda che negli ambienti  ci sia un giusto equilibrio tra le forze attive e quelle passive e, per fare ciò, é  necessario che ci sia una compensazione tra le forze.

La faccenda diventa, quindi, estremamente delicata ed importante in presenza di specchi:la superficie di uno specchio è in grado di riflettere la luce e quindi l’energia, per questo il Feng Shui ritiene lo specchio in grado di potenziare o inibire l’energia vitale dell’ambiente in cui scorre, deviandone il flusso, rallentandolo o addirittura impedendone l’entrata.

A seconda dell’ambiente in cui si posiziona uno specchio, quindi, é fondamentale scegliere la giusta posizione, per evitare effetti negativi. 

In generale, gli specchi devono avere dimensioni tali da riflettere l’intera figura, l”uso dello specchio deve essere moderato e non eccessivo, in modo da evitare disordine energetico. Il Feng Shui, inoltre, raccomanda l’uso di specchi di forma ottagonale o con spigoli smussati o arrotondati.

Per quanto riguarda i diversi ambienti, ad esempio, in una stanza ad L lo specchio amplia otticamente quella parte di spazio che sembra mancare all’ambiente, mentre posto all’ingresso di una abitazione, ma non direttamente davanti alla porta, serve ad allontanare l’entrata di presenze negative.

Posizionato sulla parte esterna della porta di un bagno serve ad evitare l’entrata di energie che si disperderebbero velocemente attraverso lo scarico dell’acqua.

Nei corridoi, secondo il Feng Shui, è frequente l’uso di specchi proprio per rendere l’ambiente meno oppressivo: l’energia scorre più lenta e l’ambiente di passaggio ne beneficia, assieme alle stanze che vi si affacciano.

In camera da letto per il Feng Shui lo specchio non dovrebbe essere presente, se non disposto con una certa attenzione, per non disturbare il riposo: é necessario coprirlo durante la notte, non deve mai stare contro la porta per non riflettere l’energia che entra nella stanza e non va mai posizionato davanti alle finestre, perchè creerebbe riflessi che disturberebbero il riposo.

Infine, é sconsigliabile disporlo di fronte al letto perché rimanderebbe continuamente l’energia sopra e intorno

 

 

 

 

 

 

Crea la casa
Seguici

Crea la casa

Crea la casa è il Blog dei suggerimenti per la casa, qui troverai spunti e suggerimenti utili in vari campi del settore casa.
Crea la casa
Seguici